“Siete frutti di un unico albero e foglie di un solo ramo” - Bahá'u'lláh

Guardando alla storia dell’uomo non passa inosservato un ristretto numero di Fondatori delle religioni  che,  con i loro insegnamenti, hanno saputo dare un significativo contributo allo sviluppo della società umana. Tra questi troviamo Abramo,Mosè, Krishna, Zoroastro, Buddha, Gesù, Mohammad ed altri.
È convinzione dei baha’ì che le loro religioni provengono dalla stessa fonte e sono, nella loro essenza, capitoli susseguenti di un’unica realtà che possiamo definire come la religione di Dio.

Bahá’u’lláh, l’ultima di queste figure, ci ha lasciato insegnamenti spirituali e sociali particolarmente utili per i nostri tempi. Il Suo messaggio fondamentale è quello dell’unità. Ha posto particolare attenzione nello spiegare  l’unicità di Dio, l’importanza dell’unità della famiglia umana, e la straordinaria concezione che la religione è, in definitiva, un’unica realtà che si esprime nelle molte forme religiose a noi oggi note.
Bahá’u’lláh ha detto: “La terra è un solo paese e l’umanità i suoi cittadini”.

Fondata oltre un secolo e mezzo fa, la Fede Bahá’í si è diffusa in tutto il globo. Appartenenti alla Fede Bahá’í vivono in oltre 100.000 località e provengono da ogni nazione, gruppo etnico, cultura, professione, e classe sociale ed economica.
I bahá’í credono che la sfida che l’umanità deve affrontare oggi sia quella di riconquistare la dimensione interiore dell’individuo e di costruire una nuova dimensione sociale capace di produrre e mantenere uno stato continuo di vera pace e progresso individuale e sociale.

 

La vita di Bahá’u’lláh

La vita di Baha'u'llah, il fondatore della Fede Baha'ì

#000000

Luoghi bahá’í nel mondo

I Luoghi Sacri, i Templi ed il Centro Mondiale

#000000

Contribuiamo al miglioramento del mondo

La vita interiore dell'uomo modella l'ambiente e ne è essa stessa profondamente influenzata

#000000

Pubblicazioni

Riferimenti ad alcuni Scritti Sacri Baha'ì, raccolte e altre opere di riferimento

#000000
http://www.bahai.it/components/com_gk2_photoslide/images/thumbm/391659La_vita_di_Bah___u__llah.jpg
http://www.bahai.it/components/com_gk2_photoslide/images/thumbm/767968luoghi_bahai_nel_mondo.jpg
http://www.bahai.it/components/com_gk2_photoslide/images/thumbm/588369Contribuiamo_al_miglioramento_del_mondo.jpg
http://www.bahai.it/components/com_gk2_photoslide/images/thumbm/670767pubblicazioni.jpg
thumbnailthumbnailthumbnailthumbnail

dall'Ufficio stampa bahá’í

La coesistenza religiosa alla luce di recenti eventi

8 settembre 2014, (BWNS) — Quando nell’aprile 2014 un membro del clero islamico iraniano offrì ai baha’i del mondo una riproduzione calligrafia delle parole di Baha’u’llah, compì un gesto senza precedenti che contrastava nettamente con una storia di 170 anni di ininterrotta persecuzione religiosa.