Un libro e un sito web accompagnano la costruzione della Casa di culto

SANTIAGO, Cile, 18 marzo 2012, (BWNS) – I lavori per la costruzione dell’innovativa Casa di culto baha’i hanno avuto inizio a Santiago e contemporaneamente sono stati lanciati un libro e un sito web che rispondono al crescente interesse per il Tempio e il suo significato.
 
La pubblicazione, «Donde Brilla La Luz» (Dove risplende la luce), si propone di rispondere ad alcune domande sulla Fede baha’i e di esporre alcune riflessioni sull’impatto che la Casa di culto intende avere sulla società.
 
Il libro è stato scritto da Daniel Duhart, del Cile, Helen Mirkovitch-Kohm, della Costa Rica e Jairo Roldan, della Colombia.
 
«È il momento giusto per pubblicare questo libro, proprio mentre i lavori per la costruzione del Tempio stanno facendo grandi passi avanti», ha detto il signor Duhart.
 
«Noi tre abbiamo un comune amore per l’America Latina e i suoi destini. Diversamente da altri libri introduttivi alla Fede baha’i, questo si sofferma in particolare sui bisogni del continente e su come gli insegnamenti baha’i possono contribuire a trovare un modo costruttivo per rispondere a questi bisogni».
 
Per esempio, ha detto il signor Duhart, i temi dell’unità e della giustizia sono importantissimi per il latino-americani in quanto «sono un desiderio inesaudito nella nostra storia».
 
«Quello che abbiamo imparato nella comunità baha’i sul modo in cui questi due principi possono essere applicati nell’ambito personale e sociale potrebbe essere utilissimo agli sforzi che l’America Latina sta facendo per costruire una società giusta e unita», ha detto.
 
«Donde Brilla La Luz» sarà presto ampiamente distribuito attraverso le librerie e promosso nei mezzi di comunicazione.
 
 
Informazioni online
 
Informazioni specifiche sulla Casa di culto si trovano in un nuovo sito web in spagnolo, portoghese e inglese http://templo.bahai.cl.
 
Il sito parla del progetto e della costruzione dell’edificio, ha una pagina per mettersi in contatto e una sezione sulla Fede baha’i e sui suoi insegnamenti e risponde ad alcune frequenti domande poste sul Tempio e sui concetti ai quali esso si ispira.
 
Si spera che il sito faccia comprendere il contributo positivo che il Tempio può offrire, nel corso del tempo, alla società cilena. Il concetto della Casa di culto baha’i, nella visione di Baha’u’llah, non prevede solo l’edificio centrale dedicato alla preghiera e alla meditazione, ma anche future altre strutture e attività utili ai bisogni sociali ed educativi della popolazione circostante.
 
«Sta diventando sempre più chiaro che la costruzione di questo Tempio è molto più dell’erezione di un edificio straordinario», ha detto Daniel Duhart. «Contemporaneamente sta andando avanti un altro processo costruttivo, la costruzione di una comunità, i cui membri di ogni età sempre più procedono tutti assieme su una strada di servizio all’umanità».
 
«Crescendo questa consapevolezza, l’impatto dell’intero processo sulla nostra società assumerà dimensioni diverse», ha detto.
 
 
 
 
 
 
 
Per leggere l’articolo in inglese online e vedere le immagini, si vada a:
http://news.bahai.org/story/898