Una pubblicazione spagnola esamina alcune dimensioni della governanza

MADRID, 25 febbraio 2015, (BWNS) — Il primo di una serie di convegni sulla governanza, promossi dalla comunità bahá'í della Spagna, ha portato a una nuova pubblicazione intitolata La governance y sus enfoques (approcci alla governanza).
  
Il libro, che contiene le presentazioni tenute durante il convegno sul tema, è il risultato della fruttuosa collaborazione di organizzazioni governative, basate sulla fede e della società civile e del settore privato.
 
«La comunità bahá'í della Spagna si è impegnata per conoscere i modelli di organizzazione sociale basati sui principi della cooperazione e della reciprocità, della giustizia sociale, della pace e della sostenibilità ambientale», ha spiegato Sergio Garcia, il direttore dell’Ufficio bahá’í per gli affari pubblici in Spagna, editore della nuova pubblicazione.
 
«Questo convegno era parte di un più ampio sforzo di partecipazione ai discorsi in Spagna che si occupano del miglioramento della società».
 
Nuria Varisco Owrang, anche lei in rappresentanza della comunità bahá'í della Spagna all'evento, ha descritto come l'Ufficio ha lavorato con organizzazioni orientate verso il bene comune.
 
«Oltre a partecipare a convegni e tavole rotonde», ha detto, «abbiamo pensato di organizzare un nuovo luogo d’incontro in collaborazione con altre organizzazioni. Ecco come è nato il primo convegno sulla governanza, tenuto presso il Centro de Estudios Políticos y Constitucionales (centro studi politici e costituzionali)».
 
Perché governanza?
 
«Quando abbiamo incominciato a esaminare più da vicino la questione», ha spiegato il dottor Garcia, «l'ufficio ha trovato un certo numero di motivi per impegnarsi maggiormente.
 
«Ad esempio, abbiamo notato che il pubblico, soprattutto tra i giovani, desidera più efficaci modelli di governanza, che in Spagna esistono gruppi di persone provenienti da diversi settori che stavano già riflettendo — a livello di teoria e pratica — sulla governanza, che la buona governanza è importante nella gestione dei problemi collettivi e che la comunità bahá'í ha esperienza nel proprio sistema di governanza interna».
 
La nuova pubblicazione fornisce una serie di contributi. Essa contesta anche determinati presupposti del pensiero contemporaneo che, secondo il dottor Garcia, sono diventati indiscussi fatti concreti e sembrano essere di ostacolo al progresso sociale.
 
In questa luce, questi convegni e le pubblicazioni associate mirano a raccogliere le intuizioni di diverse persone che stanno riflettendo profondamente sulla governanza e stanno esplorando nuovi modelli e dinamiche nella pratica. Questo apre loro uno spazio per avere una conversazione costante, per stimolare nuove pratiche nella società e ispirare la politica.
 
La pubblicazione include contributi del dottor Ricardo García García, ex direttore delle Relazioni governative con i gruppi religiosi sotto il Ministero della giustizia del governo spagnolo, e Iñigo Baldrés, un economista la cui presentazione descrive un movimento in Spagna che esplora modelli economici alternativi, noto come Rete di economia solidale.
 
Sergio Garcia dell’Ufficio bahá’í per gli affari pubblici ha curato il libro. Il suo articolo descrive le pressanti questioni connesse alla governanza e trasmette spunti dall'esperienza della comunità bahá'í con le sue nascenti strutture di governanza in evoluzione.
 
Questa è la prima pubblicazione di quella che l'Ufficio intende essere una serie di volumi sulla governanza. Si sta progettando un secondo libro, collegato al convegno sulla governanza e religione, che si è svolto presso il Palau Roberts di Barcellona.
 
Per leggere l'articolo in inglese on-line, visualizzare le fotografie e accedere ai link si vada a: http://News.Bahai.org/Story/1097